• Andrea Zuffi

Visita al Passetto di Borgo

Aggiornato il: giu 15



Da aprile scorso è di nuovo possibile visitare il Passetto di Borgo, più noto ai romani come "er corridore", il celebre passaggio che collega il Vaticano con Castel Sant'Angelo. Il viadotto, lungo in totale 800 metri, fu costruito intorno alla seconda metà del 1200 per volontà di Papa Niccolò III che, per primo, trasferì la residenza papale dai Palazzi Lateranensi, scarsamente protetti, a quelli Vaticani.


In caso di assedio o di altri pericoli, abbastanza frequenti nella Roma medioevale, al Papa fu in questo modo garantita la possibilità di rifugiarsi velocemente all'interno del Castello, percorrendo proprio questo passaggio protetto, ricavato sfruttando parte delle antiche mura difensive, tra la Santa Sede e il Bastione San Marco.

La più celebre fuga attraverso il Passetto di Borgo fu quella di Papa Clemente VII nel 1527 durante il Sacco di Roma dei Lanzichenecchi, ma il primo ad utilizzarlo a questo scopo fu, nel 1494, Papa Alessandro VI Borgia, durante l'invasione delle truppe di Carlo VIII.


#roma #architettura #storia

23 visualizzazioni

Contattaci per conoscere di più sui nostri prodotti e per avere informazioni sui nostri partner commerciali a Roma

Post recenti

Contattaci per conoscere di più sui nostri prodotti e per avere informazioni sui nostri partner commerciali a Roma

romaprogetta © 2014